Progetti sostenuti da tutte le tessere più più più, 2022

Fondo di co-finanziamento Campi Aperti per la “Il Mutuo Soccorso”

Il gruppo di mutuo soccorso dell’associazione Campi Aperti nasce allo scopo di gestire un fondo a sostegno delle socie e dei soci produttori in difficoltà economica.

Negli ultimi anni sono state diverse le occasioni in cui un fondo di “salvataggio” sarebbe stato fondamentale.

Esistono realtà, neonate, piccole o meno strutturate all’interno della nostra associazione che rischiano di non sopravvivere dinanzi ad eventi travolgenti per la loro sostenibilità: calamità naturali, infortuni, rottura di attrezzature fondamentali, impossibilità di vendere i propri prodotti (si veda quanto accaduto recentemente con la chiusura dei nostri mercati nei periodi di lock down).

Davanti all’impossibilità di far fronte a queste spese impreviste, le realtà prive di capitale da investire rischiano di scomparire. Questo porterebbe a una perdita di ricchezza per l’associazione e corrisponderebbe al fallimento di uno dei suoi scopi fondamentali: il sostegno ad un’agricoltura contadina, che costitutivamente è fatta anche da piccoli, piccolissimi produttori.

Il sostegno economico sarà a fondo perduto. La sua erogazione sarà sottoposta ad una valutazione preventiva del gruppo insieme al diretto interessato e poi sottoposta all’approvazione dell’assemblea generale.

La sostenibilità del progetto si basa sulla possibilità di alimentare il fondo in modo costante. Per far questo il gruppo di MS si incarica di organizzare eventi di autofinanziamento, di promuovere delle campagne di crowdfunding ad hoc per singoli finanziamenti, di collaborare alla campagna di tesseramento, di lavorare insieme al gruppo Grano moneta sociale per legare la sua diffusione al finanziamento del fondo di MS.

Associata al tesseramento ci sarà, anche, l’opportunità della scuola contadina di Campi Aperti che nasce con l’obiettivo di riaprire ancora una volta i nostri campi. Le relazioni tra produttori e coproduttori intessute durante i mercati possono diventare ancora più solide e vive grazie a momenti di condivisione del lavoro contadino nei campi e nei laboratori di trasformazione.

La scuola prevede come fase di lancio l’attivazione di alcuni moduli didattici della durata di una mezza giornata da tenersi nelle aziende di alcuni produttori che si sono resi disponibili all’iniziativa.

Al momento sono disponibili i seguenti moduli:

  • avviamento alla potatura della vite (Inula)
  • orticoltura di montagna (Le cascate)
  • produzione artigianale della birra (Fermenti Sociali)

Si prevede l’attivazione in breve tempo di altri moduli per arricchire l’offerta didattica (si pensa a panificazione ed erboristeria).

L’accesso ai moduli avviene anche (ma non solo) attraverso il tesseramento in Campi Aperti.

La sottoscrizione di una tessera più che vada a finanziare il fondo di Mutuo Soccorso dell’associazione permetterà di iscriversi ad uno dei moduli disponibili.

Fondo di co-finanziamento Campi Aperti per i “tutoraggio senza prestito” da MAG6

Scegliendo di contribuire a questo fondo, investi in formazione.

Le piccole aziende agricole vivono spesso in condizioni di precarietà economica, questo è noto e intuitivo, visti i volumi di affari. Proprio per questo, comprendere al meglio possibile i meccanismi di gestione finanziaria di una impresa può fare la differenza tra la sopravvivenza dell’attività e la fine di una esperienza appassionante, ma insostenibile economicamente.

Abbiamo quindi avviato un percorso di tutoraggio, gestito da MAG6 che, pur non prevedendo al termine l’accesso ad un finanziamento, offre alle aziende di Campi Aperti una consulenza sulla formazione dei bilanci e la loro lettura, finalizzata ad acquisire strumenti e conoscenze utili a comprendere su quali elementi di successo economico puntare e quali correzioni apportare alle attività aziendali per ridurre le diseconomie.

Campi Aperti e MAG6 stanno sviluppando una serie di strumenti analitici ad hoc per i bilanci delle aziende agricole dell’associazione, in un contesto formativo dedicato ed inserito nel patto mutualistico che lega le due realtà dell’economia solidale.

Contribuire a questo progetto, sostenendo i costi della formazione, è un aiuto prezioso a mantenere vitali le aziende contadine e, indirettamente, continuare a garantire l’approvvigionamento di alimenti, sani e sostenibili in tutta la loro filiera, destinati ai coproduttori che frequentano i nostri mercati.

Per più informazioni, vedete: https://www.campiaperti.org/tutoraggio-senza-prestito/

http://tsp.vado.li/ e il calendario del secondo anno:

https://www.campiaperti.org/2021/02/04/patto-mutualistico-ca-mag6-tutoraggio-senza-prestito/