Progetti sostenuti dalla tessera più e varianti, 2021

Fondo di co-finanziamento Campi Aperti per la “Rete per la Sovranità Alimentare dell’Emilia-Romagna”

Scegliendo di contribuire a questo fondo, appoggerete il progetto della Rete della Sovranità Alimentare dell’Emilia-Romagna.

Questa Rete nasce da un’idea di Campi Aperti e si è poi allargata alla C.S.A. Arvaia e all’Emporio di Comunità Camilla per la stesura del documento “Progetto per la Sovranità Alimentare in Emilia -Romagna” ed è ad oggi in espansione e comprende realtà distribuite sul territorio emiliano-romagnolo come il Creser, il GasBo, il Des Parma e la Rete CiboPerTutti parmense e singole persone che condividono la necessità di attuare un percorso verso la Sovranità Alimentare, cioè il diritto di ognun* ad avere accesso ad un cibo salutare e culturalmente appropriato, prodotto attraverso metodi ecologici e sostenibili sia da punto di vista ambientale che sociale.

La Rete ha come obiettivi principali il riconoscimento della propria proposta politica da parte delle istituzioni e la divulgazione dei contenuti dello progetto stesso, in modo che questi possano essere ampiamente diffusi, dibattuti e sostenuti.

Con il Vostro sostegno potreste quindi aiutarci ad organizzare eventi, momenti di festa collettivi, seminari e tutto ciò che può servire a diffondere consapevolezza, ma ci aiutereste anche a tessere le trama della Rete che, diventando sempre più fitta e forte, potrà essere più incisiva di fronte alle istituzioni.

Per più informazioni vedete: https://www.campiaperti.org/progetto-per-la-sovranita-alimentare/, http://grandeesodo.org/

Fondo di co-finanziamento Campi Aperti per i “tutoraggi senza prestito”

Scegliendo di contribuire a questo fondo, sostieni il percorso di una piccola realtà agricola di Campi Aperti interessata ad aumentare la propria competenza e consapevolezza nella gestione economica della propria azienda con nuovi strumenti di gestione imprenditoriale.

Strumenti adattati e sviluppati ad hoc dagli esperti di Mag6 (una cooperativa di finanza mutualistica e solidale con cui Campi Aperti lavora ha stretto un patto mutualistico nel 2018), insieme ai produttori che partecipano al percorso, nella chiave di uno sviluppo sostenibile della propria attività all’interno di un’economia alternativa comunitaria e solidale.

Il percorso è parte del progetto del gruppo di lavoro mutualistico Campi Aperti -Mag6, ed è stato pensato e proposto per le realtà agricole di Campi Aperti con l’obiettivo di rafforzare le capacità gestionali dei produttori e di creare un corpus di nozioni e di strumenti che possano diventare una risorsa per tutta la comunità, per poter far fronte con maggior consapevolezza alle tante sfide di un sistema economico globale dominante che non contempla l’esistenza del piccolo produttore agricolo biologico e non è in grado di offrire strumenti adatti allo sviluppo sostenibile e consapevole del suo progetto.

Per più informazioni, vedete: http://tsp.vado.li/ e il calendario del secondo anno. https://www.campiaperti.org/2021/02/04/patto-mutualistico-ca-mag6-tutoraggio-senza-prestito/